TAI CHI L’ARTE DEL SUBCONSCIO

Una delle finalità della pratica del Tai Chi, è muoversi in uno stato di SUBCONSCIO; che cosa significa nello specifico?
Significa che la nostra mente non deve essere cosciente mentre ci muoviamo.
Ma come si arriva a muoversi senza pensare? Calmando la mente con una respirazione profonda, portando tutto il nostro corpo in uno stato di non controllo; i nostri arti devono quindi “galleggiare nell’aria”.

Quali sono i benefici di portare il nostro corpo in questo stato?
Principalmente questa pratica aiuta a staccare la spina dallo stress fisico e mentale di tutti i giorni, dalle nostre ansie e dalle nostre paure che a volte si manifestano nel nostro corpo con effetti psicosomatici, cioè malesseri sia mentali che fisici.
Il secondo beneficio è prettamente marziale, cioè avere una mente libera e un corpo completamente rilassato e flessibile per poter reagire istintivamente all’attacco di un potenziale aggressore.

Articolo del M° Filippo Scimone Panajia con la collaborazione di Alberto De Bettin

Lascia un commento

tredici − tredici =